30 diversi tipi di gigli (con immagini) & Come prendersene cura

 30 diversi tipi di gigli (con immagini) & Come prendersene cura

Timothy Walker

Sommario

Se vi chiedessero di immaginare un giglio, quale immagine vi verrebbe in mente? Probabilmente un enorme fiore bianco e puro a forma di tromba con grandi antere piene di polline color ruggine?

Ebbene, il Giglio della Madonna ( L. candidum ) è solo la punta dell'iceberg quando si parla di gigli: abbiamo un intero mondo di gigli incredibili da presentarvi!

Dai delicati fiori pendenti color porpora di L. martagon alle enormi trombe arancioni di 'Enchantment', c'è un giglio che soddisfa i gusti di ogni giardiniere.

Queste piante snelle e robuste innalzano in alto le loro fioriture luminose e sofisticate, decorando le aiuole e riempiendo l'aria con una sottile fragranza.

La parola "giglio" si traduce con "candore", ma i fiori hanno colori e forme diverse: dal bianco più puro al granato più scuro, passando per tutte le sfumature di rosa, giallo e arancio.

Il genere Lilium conta più di 100 specie, 2000 varietà e una notevole quantità di ibridi che possono essere classificati in nove "divisioni".

Guarda anche: 25 tipi di varietà di Kalanchoe da aggiungere alla vostra collezione di piante

Se siete curiosi di sapere quali tipi di gigli sono disponibili, continuate a leggere per scoprire tutte le 9 "divisioni" di questo favoloso e variegato genere.

Vi indicheremo i migliori tipi di gigli selvatici o le cultivar di gigli di ogni divisione, con tanto di foto, e vi spiegheremo anche come curare i gigli nel vostro giardino, in modo che vi regalino decine di splendide fioriture!

La storia del giglio

I gigli sono cresciuti spontaneamente in tutto il Nord America, in Europa e in Asia per molto tempo e, con lo sviluppo delle civiltà, l'uomo ha iniziato a notare questi bellissimi fiori e a coltivarli.

Quando gli europei iniziarono a esplorare i continenti più lontani, vennero scoperte nuove ed esotiche specie di gigli, che vennero riportate dall'America, dall'Asia e dal Giappone dai collezionisti di piante.

I gigli selvatici erano comodamente "preconfezionati" come bulbi, il che consentiva un facile trasporto in tutto il mondo. A differenza delle piante di orchidea, anch'esse raccolte allo stato selvatico, i bulbi di giglio erano destinati ad arrivare a destinazione intatti.

Negli anni '20, il numero di varietà di gigli disponibili cominciò ad aumentare rapidamente: un appassionato di gigli dell'Oregon, Jan de Graaff, mise insieme un programma di riproduzione impressionante.

Le Oregon Bulb Farms di Jan de Graaff sono state responsabili della nascita di una vasta gamma di ibridi popolari. Molti di questi gigli sono ancora in circolazione.

I fioristi si resero presto conto che questi nuovi ibridi sarebbero stati ideali come fiori recisi e la popolarità del giglio è cresciuta da allora.

Diversi tipi di gigli con foto

Ci sono così tanti tipi di gigli disponibili che il giardiniere alle prime armi può essere sopraffatto.

Desiderate gigli a fioritura precoce, gigli per l'ombra parziale, gigli piccoli per i contenitori, gigli profumati per i fiori recisi? Date un'occhiata alle nostre informazioni rapide per vedere cosa ha da offrire ogni tipo di giglio.

Il nostro tour attraverso ogni divisione di gigli vi farà conoscere alcuni dei classici gigli bianchi puri, ma ci sono anche molti gigli colorati in splendide tonalità di giallo, arancione, rosa, viola e rosso.

Gigli selvatici (noti anche come Divisione 9)

Inizieremo il nostro viaggio con l'ultima divisione dei Gigli: i Gigli selvatici. Vi spieghiamo perché!

A nostro avviso, questi gigli originali sono i più importanti: senza queste specie selvatiche, infatti, non sarebbe possibile ottenere gli splendidi ibridi che abbiamo oggi.

I gigli selvatici sono spesso trascurati a favore della loro progenie ibrida più appariscente, ma molte di queste specie sono altrettanto belle e spesso ancora più caratteristiche.

Imparare a conoscere questi gigli selvatici prima di immergersi negli ibridi più appariscenti aiuterà il principiante appassionato di gigli a capire da dove provengono i tratti dei vari ibridi.

Conoscere le piante madri e i loro gusti può aiutare a prevedere le esigenze di cura di un nuovo ibrido.

E chissà, potreste innamorarvi di una o più di queste bellezze selvatiche e decidere di piantarle nel vostro giardino!

Quindi, senza ulteriori indugi, iniziamo a presentarvi alcuni dei nostri gigli selvatici preferiti.

Gigli selvatici da coltivare in giardino

1: Lilium Martagon (Giglio martagone)

L. martagon è una di quelle piante che i giardinieri adorano per la sua capacità di "autoctonia" e di affermarsi per molti anni (se non decenni). È anche una delle poche specie di giglio che ama veramente l'ombra leggera e ha trasmesso questa utile caratteristica a molti dei suoi ibridi.

L'originale L. martagon I fiori pendenti pendono a forma di cappuccio turco e si curvano su se stessi fino a toccare la base del fiore.

Le lentiggini sono spesso (ma non sempre) presenti sui fiori e il fogliame è rado, ma è più che compensato dagli abbondanti fiori.

L. martagon non è esigente in fatto di terreni e non si arrabbierà se nella vostra zona c'è un po' di calcare. Raccomandiamo di L. martagon per una piantagione più naturalistica, poiché si adatta magnificamente a una piantagione in stile cottage garden.

2: Lilium Canadense (Giglio del Canada)

Questa specie nordamericana è nota anche come "giglio del Canada" o "giglio dei prati". L. canadense è stato coltivato per oltre 400 anni, quindi è un vero e proprio veterano!

L. canadense è uno dei pochi gigli che presentano l'insolito tipo di bulbo stolonifero: ciò significa che invece di crescere dalla cima del bulbo, dalla base del bulbo si sviluppano dei germogli per alcuni centimetri. Alla fine di questi germogli si formano nuovi bulbi e poi la crescita inizia a dirigersi verso la superficie.

Rispetto ai suoi cugini grandi trombettisti, L. canadense I fiori gialli penduli hanno punte ben appuntite che si allargano verso l'alto e il centro è leggermente lentigginoso con macchie arancio-marroni.

L'effetto combinato di un gruppo di queste splendide ninfee è incredibilmente allegro! Purtroppo, però, non è una buona scelta per i principianti delle ninfee. Farle esibire è una sfida.

  • Altezza 4-6 piedi
  • Fiorisce in giugno e luglio
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 3-9
  • Non profumato

3: Lilium Pardilinum ( Giglio leopardato)

Il giglio leopardo è una specie nordamericana originaria della regione della costa pacifica (dalla California all'Oregon). I fiori pendenti pendono allegramente come piccole lanterne appese ai lunghi steli.

I petali sono di un sorprendente colore rosso-arancio, che lascia il posto a un giallo dorato al centro. Una serie di macchie più scure sulle aree gialle danno a questo attraente giglio il suo nome comune.

Come specie boschiva, L. pardalinum I fiori raggiungono i due metri e mezzo di altezza e formano ciuffi naturali se lasciati a se stessi per qualche anno.

  • Altezza 5-6 piedi
  • Fiorisce a metà estate
  • Ama il sole parziale
  • Cresce nelle zone 5-9
  • Spesso profumato

4: Lilium Lancifolium (Giglio di Tigre)

Il sublime Tiger Lily è originario dell'Asia, ma si è ormai naturalizzato in gran parte degli Stati Uniti, in particolare nel New England. È una specie di giglio davvero prolifica!

I petali arancione pesca si incurvano all'indietro fino a toccare la base del gambo e sono decorati con macchie molto scure. Gli steli sono incredibilmente scuri (quasi neri) e creano un contrasto sorprendente con i fiori arancione brillante.

Se decidete di volere altri Gigli della Tigre, non avrete problemi a propagarli. Piccoli bulbilli si formano sull'asse tra il fusto principale e ogni foglia. Rimuoveteli non appena è facile staccarli e piantateli in piccoli vasi.

Il giglio tigrato è incredibilmente robusto e si accorge a malapena di un'infezione virale. Per questo motivo è una specie rischiosa da piantare vicino ad altri gigli, quindi assicuratevi di posizionarli a una buona distanza.

  • Altezza 2-5 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 3-9
  • Non profumato

5: Lilium Candidum (Giglio della Madonna)

Il classico giglio bianco della Madonna ha forse la storia più lunga di tutte le specie di giglio: le persone hanno coltivato i suoi innocenti fiori bianchi fin da prima dell'era cristiana, sia per esposizione che per alimentazione!

Trovate al vostro giglio della Madonna una posizione soleggiata, con i piedi piantati in un terreno ben drenato e non dovrebbe richiedere molte attenzioni da parte vostra. Questo giglio non è particolarmente esigente nemmeno per quanto riguarda il PH del terreno, quindi un po' di calce nel terreno non impedirà loro di crescere con forza.

I fiori sono larghi e grandi, con petali bianchi e nitidi, che a volte cedono al verde pallido del centro. Le antere sono di un colore giallo solare.

I consigli più importanti per i gigli della Madonna sono di ricordarsi di piantare i bulbi un po' più in profondità rispetto al solito e di piantarli ben lontani da altri gigli, perché possono facilmente contrarre virus da piante infette.

  • Altezza 4-5 piedi
  • Fiorisce all'inizio dell'estate
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 6-9
  • Profumato

6: Lilium Speciosum (Giglio orientale)

L. speciosum Originaria del Giappone, è un'ottima specie da prendere in considerazione se avete intenzione di far fiorire i gigli per un lungo periodo di tempo, poiché è una delle poche specie a fioritura tardiva. La fioritura, di solito, compare all'inizio dell'autunno.

I fiori pendenti, di colore bianco o rosa sfumato, sono molto distanziati tra loro lungo gli steli stretti e ogni fiore è caratterizzato da protuberanze "papille" in rilievo e da macchie rosa più scuro.

L. speciosum disprezza la calce, quindi dovrete coltivare questi gigli in contenitori con compost ericaceo se avete terreni alcalini.

  • Altezza 4-5 piedi
  • Fiorisce all'inizio dell'autunno
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 5-7
  • Profumato

7: Lilium Auratum (Giglio dorato)

I fiori aperti di questo giglio giapponese selvatico sono una meraviglia, spesso raggiungono i 10-12 pollici di diametro! Anche il profumo è qualcosa di speciale, quindi è meglio piantarli vicino alla casa in modo da poterli vedere da vicino regolarmente.

I petali bianchi e morbidi sono decorati da una striscia gialla al centro, che crea un effetto stella. La maggior parte delle varietà presenta una serie di piccole macchie scure, mentre altre hanno toni rosa più tenui su ogni petalo.

Come se fosse relativo, L. speciosum , L. auratum è una specie che odia il calcare e preferisce un terreno da neutro ad acido se viene piantata in bordura. Si adatta molto bene anche in contenitore, basta fornirle del terriccio ericaceo con l'aggiunta di un po' di graniglia per il drenaggio.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a fine estate
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 5-10
  • Profumato

8: Lilium Henryi (Giglio di Henry)

Il giglio di Henry vi regalerà decine di splendidi fiori tropicali di colore arancione, ognuno dei quali è decorato con una fitta trama di protuberanze rosse in rilievo che gli conferiscono una deliziosa consistenza.

I petali si curvano all'indietro nella classica forma a cappello di turco, cercando di toccare gli steli e i robusti steli crescono con un angolo inclinato. Il giglio di Henry è particolarmente adatto a piantagioni informali o in stile naturale.

L. henryi è stata fondamentale per la creazione di un gran numero di ibridi popolari. È incredibilmente robusta e vive a lungo, ma la sua risorsa più preziosa è l'indifferenza al tipo di terreno.

Molti fantastici ibridi possono ora essere coltivati in terreni alcalini grazie a L. henryi che trasmette i suoi geni, tra cui i popolari ibridi di tromba e orientali.

  • Altezza 4-8 piedi
  • Fiorisce all'inizio e a metà estate
  • Ama il pieno sole/il sole parziale
  • Cresce nelle zone 5-8
  • Nessuna fragranza

9: Lilium Longiflorum (Giglio di Pasqua)

L'elegante giglio di Pasqua, con i suoi fiori a tromba di colore bianco puro, è la pianta dietro la creazione di alcuni super ibridi come 'White American' e 'White Heaven'.

Se vivete in un clima caldo, avrete la fortuna di coltivare questo bellissimo giglio all'aperto, mentre nei climi più freddi, i gigli di Pasqua dovranno essere coltivati sotto vetro o piantati in contenitori da portare in casa per l'inverno.

  • Altezza 2-4 piedi
  • Fiorisce a fine estate all'aperto
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 5-8
  • Profumato

10: Lilium Bulbiferum (Giglio di fuoco)

Conosciuta anche come giglio di fuoco, questa specie è stata scoperta per la prima volta nelle montagne dell'Europa meridionale. L. bulbiferum è stata ampiamente utilizzata per produrre una serie di attraenti ibridi asiatici.

Il giglio di fuoco è forse più piccolo, con un'altezza di soli 30 cm, ma la sua fioritura è straordinaria. All'inizio dell'estate, i fiori a forma di scodella sono ampi e aperti, di un ricco arancione mandarino. I petali sono decorati con macchie più scure, color cioccolato.

Questa specie è anche abbastanza facile da propagare, grazie ai numerosi bulbilli che si formano all'ascella tra la foglia e il fusto: basta rimuoverli quando si staccano facilmente e metterli in vaso.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce all'inizio dell'estate
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 3-9
  • Profumato

Divisione 1 - Ibridi asiatici

Anche se di dimensioni più ridotte rispetto alle cugine trombette, le asiatiche non sono meno belle. È disponibile una vasta gamma di tonalità e forme per soddisfare tutti i gusti e le palette di colori, oltre a molte opzioni nane dolci ideali per i giardini più piccoli.

Gli ibridi asiatici sono stati creati incrociando specie prevalentemente asiatiche come L. lancifolum (il giglio tigrato), ma la divisione comprende anche ibridi di L. bulbiferum che è originaria dell'Europa.

Prendersi cura degli asiatici

Le asiatiche tendono a non temere la presenza di un po' di calce nel terreno, ma è bene assicurarsi che la loro collocazione sia ricca di materia organica. Come tutti i gigli, apprezzano un buon drenaggio.

Per la maggior parte degli ibridi è possibile prevedere una fioritura dall'inizio alla metà dell'estate. È probabile che raggiungano i 75 cm nel primo anno, ma probabilmente meno nel secondo.

Ibridi asiatici da coltivare in giardino

11: Lilium 'Enchantment' (Giglio d'incanto) )

Questo ibrido è sicuramente all'altezza del suo nome: i suoi fiori di un arancione caldo e vivace sono addolciti da una leggera spolverata di macchie più scure.

È una varietà molto popolare e per una buona ragione: Enchantment è facile da coltivare e produce eccellenti fiori recisi.

È anche facile aumentare le piante per il futuro: all'apice di ogni foglia, lungo gli steli delle piante non in fiore, si formeranno dei bulbi (piccoli bulbilli).

Raccogliete questi bulbilli otto settimane dopo la fioritura e metteteli in vaso in terriccio ericaceo (senza calcare) per farli crescere.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce in estate
  • Pianta in pieno sole
  • Cresce nelle zone 4-8
  • Di solito senza profumo

12: Lilium 'Connecticut King'

Un'altra beniamina dell'industria dei fiori recisi, la Connecticut King presenta grandi fiori dorati privi delle solite macchie. Il fogliame è di un verde brillante e contrastante.

  • Altezza 2-3 piedi
  • Fiorisce a giugno
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 4-8
  • Nessuna fragranza

13: Lilium Roma

Un ibrido di giglio maestoso ed elegante che tende a fiorire più tardi rispetto ad altri asiatici. I boccioli rosa arrossato si aprono in grandi fiori color crema con una delicata spruzzatura di macchie vicino al centro.

Un ibrido di giglio maestoso ed elegante che tende a fiorire più tardi rispetto ad altri asiatici. I boccioli rosa arrossato si aprono in grandi fiori color crema con una delicata spruzzatura di macchie vicino al centro.

  • Altezza 4 piedi
  • Fiorisce all'inizio dell'estate
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 3-9

Asiatici nani

I gigli asiatici sono piante da contenitore talmente fantastiche che gli allevatori hanno deciso di creare anche ibridi nani.

Se si pianifica con attenzione la piantagione dei bulbi, è possibile far comparire una serie di colori diversi nel corso della primavera, dell'estate e dell'inizio dell'autunno.

Tra le varietà nane, le più popolari sono i gigli della serie Pixie, che possono raggiungere un'altezza di 16 pollici. Tutti fioriscono precocemente e costituiscono un'aggiunta emozionante a un'area coperta o a un giardino sul balcone.

14: Giglio Pixie arancione

L'Orange Pixie è una vera e propria leggenda in questa categoria di dimensioni: con un'altezza di soli 20 cm, questo ibrido produrrà comunque delle splendide e grandi fioriture arancioni, che dovrebbero durare per diverse settimane.

  • Fiorisce in giugno, luglio e agosto
  • Ama il sole pieno o parziale
  • Cresce nelle zone 2-9

15: Giglio di Denia

Se preferite qualcosa di più delicato, provate Denia Pixie: i grandi petali rosa arrossati sono ravvivati da lentiggini marroni più scure che conferiscono a questi fiori una grande personalità.

  • Altezza 18"
  • Fiorisce in piena estate
  • Ama il pieno sole/il sole parziale
  • Cresce nelle zone 3-8

Divisione 2 - Ibridi di tipo Martagon

Se pensate che i gigli trombetta siano troppo vistosi e appariscenti per il vostro stile di giardino, vi consigliamo di dare un'occhiata agli ibridi Martagon.

Proprio come il giglio selvatico L. martagon, I fiori, delicati e pendenti, sono disposti su alte spighe, con petali che si incurvano verso il gambo.

Queste varietà si adattano perfettamente a un giardino dallo stile più naturale e, se gradiscono le condizioni, gli ibridi di Martagon possono persino insediarsi e fare da padroni per decenni.

Gli ibridi di Martagon sono di solito il risultato dell'incrocio di L. martagone e L. hansonii. Come le piante madri, gli ibridi hanno fiori a forma di cappello di turco e un fogliame che si avvolge a spirale intorno al fusto.

Cura degli ibridi di Martagone

Gli ibridi Martagon non sono esigenti come altri gigli e crescono in tutti i tipi di terreno se il drenaggio è adeguato.

Inoltre, non si preoccupa di stare all'ombra, quindi può essere piantata per creare una bella esposizione in un'area semi-boschiva.

Ibridi di martagone da coltivare in giardino

16: L. X Dalhansonii 'Marhan'

La 'Marhan' è una cultivar popolare da ben oltre 100 anni e presenta una forte somiglianza con i suoi genitori, L. hansonii e L. martagon ma con petali che non si incurvano così fortemente.

I colori sono tenui e afosi, con fiori color miele fortemente maculati che spiccano sugli steli verde scuro.

  • Altezza 4-6 piedi
  • Fiorisce all'inizio dell'estate
  • Ama il sole parziale o l'ombra leggera
  • Cresce nelle zone 3-7

Divisione 3 - Ibridi di Candidum

L. candidum Il giglio della Madonna è forse uno dei gigli più famosi al mondo e ha una lunga storia di associazione con la religione.

Stranamente, il giglio della Madonna non è stato utilizzato per creare molte cultivar. L. x testaceo è praticamente l'unico ibrido ampiamente conosciuto ed è difficile da rintracciare.

Divisione 4 - Ibridi di specie americane

Gli ibridi dei classici gigli nativi americani sono solitamente prodotti a partire da L. pardalinum (Spesso hanno un fogliame a forma di corolla e i fiori sono generalmente pendenti.

Gli ibridi americani formano bulbi rizomatosi, ovvero il bulbo si espande verso l'esterno nel corso degli anni creando un tappeto di crescita squamoso.

Cura degli ibridi americani

I bulbi rizomatosi, del tipo a stuoia, devono essere prelevati e propagati con attenzione, poiché possono essere danneggiati da uno scavo incauto.

Questi ibridi tendono a stare bene in condizioni di bosco leggero o quando sono piantati con arbusti.

Ibridi americani da coltivare in giardino

17: Lilium Bellingham

Bellingham è un ibrido di giglio vigoroso che presto crescerà in alte spighe, decorate da vortici di foglie verde brillante.

In estate vi regaleranno splendide fioriture color fuoco nelle tonalità del rosso, dell'arancio e del giallo.

  • Altezza 5-6 piedi
  • Fiorisce in piena estate
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 4-8

18: Giglio 'Ciliegio'

Il ciliegio ha eleganti fiori pendenti: il rosso intenso all'estremità dei petali si trasforma in mandarino verso il centro del fiore, con un'infarinatura di graziose macchie rosse a completare l'aspetto.

Come il suo genitore L. pardalinum Il ciliegio presenta una chioma a vortici, distanziati tra loro lungo i fusti dritti.

  • Altezza 5-6 piedi
  • Fiorisce in piena estate
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 4-8

Divisione 5 - Ibridi di Longiflorum

L. longiflorum è nota anche come giglio di Pasqua ed è apprezzata dai fioristi per le sue imponenti fioriture bianche e pure e per il suo delizioso profumo forte.

Il giglio di Pasqua è stato meno apprezzato dai giardinieri, soprattutto perché può essere tenero e difficilmente sopravvive alle gelate. Gli ibridi, invece, sono stati selezionati per essere molto più resistenti.

Ibridi di Longiflorum da coltivare da soli

19: Lilium Longiflorum 'White American'

A differenza della pianta madre, il giglio di Pasqua, la White American è una pianta resistente e cresce rapidamente nelle giuste condizioni. I fusti eretti portano foglie lanceolate di colore verde scuro. I fiori estivi, di colore bianco, sono a forma di tromba con le punte sfumate di verde e le classiche antere arancione-ruggine.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce in estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 4-8

Divisione 6 - Ibridi di tromba

Gli ibridi di tromba sono di gran lunga la divisione più grande dei gigli e per molti rappresentano l'apice della famiglia dei gigli. La classica forma a imbuto è quella a cui tutti pensano quando immaginano per la prima volta un giglio.

Il fogliame degli ibridi di tromba tende a essere costituito da molte foglie strette lungo gli steli.

Gli ibridi di questa divisione sono di solito di grandi dimensioni e si fanno notare per la loro audacia e spesso per i loro colori all'interno delle piante. Fortunatamente, funzionano bene sia in contenitori che in aiuole.

Questi gigli sono caratterizzati da fiori enormi e allegri, che iniziano ad aprirsi all'inizio dell'estate, ma che di solito conservano le loro prestazioni migliori per la fine della stagione.

Oltre ad avere un aspetto fantastico, gli ibridi di tromba possiedono anche una splendida fragranza di giglio in abbondanza. Immaginate di cogliere le zaffate di un delizioso profumo di giglio in una tranquilla serata estiva!

Cura degli ibridi di tromba

Gli ibridi di tromba danno il meglio di sé in un terreno arricchito con molta materia organica. Una volta insediati, il loro rendimento al secondo anno sarà sicuramente superiore a quello del primo anno e dovrebbero essere felici per tre-cinque anni prima di dover essere sollevati.

I bulbi vanno bene anche in contenitori, ma assicuratevi che non siano troppo vicini tra loro: uno spazio di 12" tra i bulbi è più o meno corretto.

Dopo la fioritura, decapitate i fiori e tagliate la pianta a livello del terreno prima dell'arrivo dell'inverno.

Ibridi di tromba da coltivare in giardino

20: Lilium 'African Queen' (giglio trombetta)

Questi enormi fiori arancioni aggiungeranno un'incredibile atmosfera tropicale al vostro giardino. Il colore è un arancione vivace e zuccherino, che si tinge di morbide sfumature rosa-viola sui petali esterni.

Gli steli di African Queen possono raggiungere un'altezza di due metri e mezzo, con i fiori rivolti verso l'esterno e leggermente in basso (l'altezza ideale per far sì che i visitatori del giardino colgano il delizioso profumo mentre passeggiano).

Il gruppo delle African Queen è particolarmente robusto e sopravvive bene nella maggior parte dei climi: basta trovare loro una bella posizione soleggiata con un terreno ben drenato e si troveranno benissimo.

  • Altezza 5-6 piedi
  • Fiorisce in luglio-agosto
  • Ama il pieno sole
  • Cresce in zone
  • Profumato

21: Lilium 'Golden Splendor'

I gigli Golden Splendor producono splendidi fiori gialli di dimensioni gigantesche. I boccioli sono di una tenue tonalità viola, che si abbina magnificamente ai fiori dorati.

Gli steli di Golden Splendor possono raggiungere il metro e mezzo di altezza e, come di consueto per gli ibridi di tromba, i fiori possiedono un profumo ammaliante.

Non dovrete preoccuparvi di questi ibridi nemmeno in caso di maltempo, poiché si tratta di piante resistenti, che dovrebbero stare bene in tutti i climi, tranne quelli più freddi.

  • Altezza 4 piedi
  • Fiorisce in estate
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 4-8
  • Profumato

22: Gruppo Lilium Pink Perfection

Se amate i fiori rosa scuro o viola, non potete non dare un'occhiata a questo gruppo di ibridi di tromba. I fiori di Pink Perfection sono assolutamente enormi, spesso misurano fino a 10 pollici di diametro!

Questo pluripremiato gruppo di gigli è molto amato per la sua incredibile fragranza. Piantateli in qualsiasi bordura o aiuola per un incredibile spettacolo di colore e profumo che dovrebbe durare molte settimane.

I gigli Pink Perfection stanno bene sia in un giardino in contenitore che nelle aiuole, e i loro fiori sono fantastici come fiori recisi.

  • Altezza 6 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 4-9
  • Profumato

23: Lilium 'Bright Star', Giglio 'Bright Star'

Questi grandi e audaci fiori bianchi sono punteggiati di arancione brillante al centro dei fiori. L'effetto a stella che ne deriva è quello che dà loro il nome e il loro carattere allegro!

La forma è un po' più piatta rispetto alle altre varietà a trombetta, perché 'Bright Star' è un incrocio tra il giglio a trombetta e il giglio di mare. L. centifolium e L. henryi La "Bright Star" e i tipi di giglio simili, più piatti, che derivano da questi accoppiamenti, sono noti anche come gigli "sunburst".

Se osservate da vicino i vostri fiori 'Bright Star', vedrete che all'interno della stella dorata centrale se ne trova una verde chiaro ancora più piccola, formata dai solchi nettari, proprio nel cuore del fiore.

Jan de Graaf, della famosa Oregon Bulb Farms, è stato il responsabile della creazione di questo splendido ibrido negli anni Trenta.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 4-9
  • Profumato

Divisione 7 - Ibridi orientali

Le bellezze selvagge del Giappone L. auratum e L. speciosum (vedi la sezione giglio selvatico) sono stati i due gigli che hanno dato vita alla maggior parte degli ibridi orientali che vediamo oggi. Le piante che ne sono risultate sono andate oltre ogni aspettativa.

Gli ibridi orientali hanno ereditato tutta la bellezza e la fragranza per cui i loro genitori erano famosi, ma si sono rivelati molto più robusti. I fiori raggiungono dimensioni impressionanti e portano petali leggermente ricurvi (piegati all'indietro).

Cura degli ibridi orientali

La maggior parte di questi ibridi è calcarea, quindi se avete un terreno molto alcalino dovrete rassegnarvi a tenerli in vasi pieni di terriccio ericaceo. Fortunatamente, gli ibridi orientali si comportano incredibilmente bene in contenitore se dotati di terriccio ericaceo.

Ibridi orientali da coltivare in giardino

24: Giglio Orientale Acapulco

Questo è il giglio per eccellenza per tutte le amanti del rosa. I suoi splendidi fiori sono di un cerise uniforme e luminoso, non dissimile dalla tonalità preferita dalla tradizionale bambola Barbie!

Il centro di ogni fiore presenta una spolverata di macchie rosa più scuro e i petali esterni sono leggermente arruffati, ammorbidendo il profilo. Acapulco possiede un profumo delizioso ed è perfetta per i bouquet.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 3-8
  • Profumato

25: Lilium Casa Blanca

Ibrido orientale con enormi fiori bianchi come la neve, 'Casa Blanca' è spesso usato per i fiori recisi. Il centro di ogni fiore è solitamente tinto di un delicato verde.

È facile capire perché questa bellezza sia diventata una vista popolare nei giardini di tutto il mondo. Piantate 'Casa Blanca' in fondo a una bordura soleggiata e godetevela!

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole
  • Cresce in zone pienamente resistenti
  • Profumato

26: Lilium 'Dizzy'

'Dizzy' è un'orientale molto carina, con grandi fiori bianchi splendidamente decorati con strisce e macchie rosso intenso. I bordi dei petali si curvano all'indietro e sono leggermente arruffati, il che non fa che aumentare il fascino di Dizzy.

'Dizzy' si adatta meglio a terreni ben drenati, ma assicuratevi che il terreno non si asciughi mai completamente.

La 'Dizzy' può essere collocata in un'aiuola soleggiata o in un contenitore, ma è meglio assicurarsi che questa pianta sia vicina a un posto a sedere, in modo da poterne apprezzare il profumo inebriante in estate.

Simile a 'Dizzy', ma con più rosa sui petali, è un altro ibrido stellare chiamato 'Star Gazer'. Oppure potete provare la cultivar nana 'Mona Lisa' se preferite un giglio più piccolo.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 5-9
  • Profumato

27: Lilium 'Tom Pouce'

All'estremità più tenue dello spettro cromatico dei gigli, 'Tom Pouce' porta delicati fiori rosa pallido e crema, spruzzati da alcune macchie più scure.

Questi bulbi si adattano bene a quasi tutti i tipi di terreno, purché ben drenati. Questi bulbi si adattano perfettamente anche ai contenitori e vi forniranno un'infinità di splendidi fiori da recidere. I fiori raggiungono regolarmente gli 8 pollici di grandezza o più!

  • Altezza 2-3 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 5-9
  • Profumato

Divisione 8 - Ibridi interdivisionali

Questi ibridi interdivisionali sono ibridi di gigli che in passato non potevano essere incrociati. Grazie ai progressi scientifici, negli ultimi anni gli allevatori hanno potuto introdurre una vasta gamma di nuove opzioni per gli amanti dei gigli.

I classici problemi dei gigli, come l'avversione per il calcare nei terreni, sono stati risolti con molti di questi nuovi ibridi. Questi ibridi "impossibili" hanno anche creato alcune nuove forme floreali davvero insolite.

Guarda anche: Le 14 varietà di rabarbaro migliori in assoluto da coltivare in giardino

Vediamo alcuni dei nuovi gigli. Il primo è costituito dagli ibridi LA, che incrociano L. longiflorum Dopo di che, daremo un'occhiata ad alcuni ibridi Orienpet che incrociano gigli orientali con specie di trombe.

I gigli ibridi da coltivare in giardino

28: Lilium 'Forza Red'

Forza" è la parola italiana che significa potere e i decadenti fiori rosso scuro di questo ibrido di LA sono certamente all'altezza del nome. L'intero fiore è della stessa tonalità solida di marrone scintillante.

L'eredità di L. longiflorum è responsabile dei fiori di dimensioni impressionanti e non sorprende che 'Forza Red' sia un fiore incredibilmente popolare tra i fioristi.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a giugno
  • Ama il pieno sole
  • Cresce nelle zone 5-9
  • Profumato

28: Lilium 'Heartstrings'

Il delicato centro del fiore giallo pallido di 'Heartstrings' lascia il posto a un audace rosa verso le punte dei petali.

Se si dà a questo ibrido di Los Angeles un posto in cui riceva molto sole e un terreno ben drenato (ma mai secco), 'Heartstrings' vi regalerà fioriture abbondanti e profumate per molte settimane all'inizio dell'estate.

  • Altezza 3-4 piedi
  • Fiorisce a giugno
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 3-9
  • Profumato

Gigli ibridi di Orienpet da coltivare in giardino

29: Lilium Black Beauty

Se siete alla ricerca del massimo numero di fiori per cespo, la Black Beauty non vi deluderà: è probabile che produca almeno 50 fiori per cespo, e a volte può arrivare anche a 100 o 150 fiori!

I bulbi di dimensioni gigantesche aiutano a sostenere il pesante carico di boccioli e fiori. Ogni fiore è di colore cremisi scuro sui petali esterni, ma con una stella verde lime ben definita al centro.

Black Beauty è uno dei pochi ibridi orientali in grado di tollerare i terreni più alcalini. Grazie all'eredità di alcuni tratti da L. henryi La Black Beauty non farà i capricci se piantata in un terreno con un po' di calcare.

  • Altezza 4-6 piedi
  • Fiorisce tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno
  • Ama il pieno sole
  • Cresce in zone pienamente resistenti
  • Profumato

30: Lilium 'Scheherazade'

'Scheherazade' vi incanterà la prima volta che la vedrete. Le sue grandiose spighe piene di fiori delicatamente ondeggianti possono raggiungere i 7 piedi di altezza!

I fiori stessi sono di un ricco color cremisi, con un bordo di color crema chiaro che, con il sole che illumina il giardino, aggiunge un magnifico effetto aureola intorno a ciascun fiore.

Le enormi antere scure sono una caratteristica a sé stante, spiccando dal fiore principale per diversi centimetri. Non è raro vedere fino a 40 fiori su un singolo stelo di 'Scheherazade'.

  • Altezza 4-7 piedi
  • Fiorisce a metà e fine estate
  • Ama il pieno sole o l'ombra parziale
  • Cresce nelle zone 5-9
  • Profumato

Come allevare i propri ibridi di giglio

Non è necessario lasciare la creazione di nuovi ibridi agli esperti: è piuttosto facile provarci da soli. Ecco la nostra semplice guida passo-passo per allevare il vostro ibrido di giglio personale!

Primo passo

Con una pinzetta o con le dita, staccate le antere del fiore del giglio che intendete impollinare (il "genitore del seme"), lasciando però al suo posto lo stilo centrale (lo stilo è il lungo braccio a forma di gambo che si trova tra le antere, con un'estremità arrotondata e senza polline).

Fate questa operazione prima che il polline abbia iniziato a staccarsi dalle antere (potete conservare il polline per impollinare un altro fiore in seguito, ma ora volete solo evitare che la pianta si autoimpollini).

Fase due

Rimuovere le antere dalla seconda pianta di giglio (il "genitore del polline") e trasferire i granuli di polline sull'estremità dello stilo (lo "stigma") del genitore del seme. È meglio usare qualcosa di molto morbido, come un pennello da acquerello. Se la superficie dello stigma risulta un po' appiccicosa, è un buon segno perché è probabile che sia ricettiva.

Terzo passo

Una volta impollinato il fiore, assicuratevi di apporre un cartellino sulla pianta per ricordare con quale specie è stata incrociata. Di solito, quando si scrive l'incrocio si mette prima il genitore del seme, poi una "x" seguita dal genitore del polline.

Se le due piante che volete accoppiare non fioriranno nello stesso periodo, non preoccupatevi: mettete in frigorifero il polline raccolto, che si manterrà fresco per molte settimane e potrà essere tirato fuori quando la seconda pianta inizierà a fiorire.

Quarto passo

Potrebbe essere necessario attendere alcune settimane per la maturazione dei baccelli dei semi del giglio concimato.

Se volete essere molto prudenti o pensate di dimenticare di raccogliere i semi, avvolgete un po' di mussola o di materiale traspirante intorno al baccello: i semi rimarranno al sicuro nel sacchetto anziché scomparire nel terreno.

Quinto passo

Una volta raccolti i semi, soffiate via delicatamente la pula dei semi morti. Potete piantare subito i semi di giglio vitali in un terriccio per semi neutro o ericaceo.

Posizionate i semi sopra il terriccio e ricopriteli leggermente di terriccio o perlite (solo 3 mm circa). Immergete il propagatore in acqua dal basso, fino a quando il terriccio non sembrerà umido.

Chiudete l'intero vassoio in un sacchetto di plastica e in poche settimane dovrebbero spuntare le vostre piccole piantine di giglio!

Il meraviglioso mondo dei gigli

Speriamo che vi sia piaciuta la nostra visita guidata a tutti gli incredibili gigli in circolazione. Ce n'è davvero una varietà per tutti i gusti: dai mostri di 8 piedi con fiori enormi di 10 pollici agli adorabili ibridi nani, perfetti per un giardino sul balcone.

Anche se vi ritrovate con un giglio misterioso, ricordate le regole generali di fornire un terreno ben drenato e privo di calcare in una posizione soleggiata e dovrebbero stare bene.

Se decidete di cimentarvi nell'allevamento dei vostri ibridi di giglio, contattateci e fateci sapere com'è andata!

Timothy Walker

Jeremy Cruz è un appassionato giardiniere, orticoltore e appassionato di natura che proviene dalla pittoresca campagna. Con un occhio attento ai dettagli e una profonda passione per le piante, Jeremy ha intrapreso un viaggio per tutta la vita per esplorare il mondo del giardinaggio e condividere le sue conoscenze con gli altri attraverso il suo blog, Gardening Guide And Horticulture Advice By Experts.Il fascino di Jeremy per il giardinaggio è iniziato durante la sua infanzia, quando ha trascorso innumerevoli ore insieme ai suoi genitori a prendersi cura dell'orto di famiglia. Questa educazione non solo ha favorito l'amore per la vita vegetale, ma ha anche instillato una forte etica del lavoro e un impegno per pratiche di giardinaggio organico e sostenibile.Dopo aver conseguito una laurea in orticoltura presso una rinomata università, Jeremy ha affinato le sue capacità lavorando in vari prestigiosi giardini botanici e vivai. La sua esperienza pratica, unita alla sua insaziabile curiosità, gli ha permesso di immergersi in profondità nelle complessità di diverse specie di piante, progettazione di giardini e tecniche di coltivazione.Spinto dal desiderio di educare e ispirare altri appassionati di giardinaggio, Jeremy ha deciso di condividere la sua esperienza sul suo blog. Copre meticolosamente una vasta gamma di argomenti, tra cui la selezione delle piante, la preparazione del terreno, il controllo dei parassiti e consigli per il giardinaggio stagionale. Il suo stile di scrittura è coinvolgente e accessibile, rendendo concetti complessi facilmente digeribili sia per i principianti che per i giardinieri esperti.Oltre il suoblog, Jeremy partecipa attivamente a progetti di giardinaggio di comunità e conduce seminari per fornire alle persone le conoscenze e le competenze necessarie per creare i propri giardini. Crede fermamente che entrare in contatto con la natura attraverso il giardinaggio non sia solo terapeutico ma anche essenziale per il benessere delle persone e dell'ambiente.Con il suo entusiasmo contagioso e la sua profonda competenza, Jeremy Cruz è diventato un'autorità fidata nella comunità del giardinaggio. Che si tratti di risolvere i problemi di una pianta malata o di offrire ispirazione per il design perfetto del giardino, il blog di Jeremy funge da risorsa di riferimento per i consigli orticoli di un vero esperto di giardinaggio.